Cefalea muscolo-tensiva

 


La cefalea di tipo muscolo-tensivo è la più frequente (90% circa) tra le cefalee. E' caratterizzata da dolore di tipo gravativo-costrittivo (spesso a "casco" o "a morsa") al capo soventemente associato ad un aumento del tono dei muscoli del capo e/o della nuca. Spesso l'aumento di tensione in questi muscoli si correla con le alterazioni posturali. Per esempio molte attività quotidiane e di tipo lavorativo portano ad assumere una posizione (postura) del capo in avanti. Questa posizione costringe i muscoli posteriori del collo a contrarsi e ad essere costantemente in tensione per mantenere la testa "sul collo". Tutto questo porta questi muscoli ad affaticarsi e rimanere sempre contratti, e in tensione, scatenando quei mal di testa, che appunto sono definiti "muscolo-tensivi". Il dolore parte dal collo e si trasmette spesso alla testa fin sopra gli occhi, questo a causa delle connessioni neuronali che collegano queste due zone in maniera complessa. Spesso si formano dei trigger points che sono punti di "irritabilità" all'interno di un muscolo, che se stimolati con una pressione palpatoria o con un'infiltrazione riproducono alcuni dei sintomi dolorosi lamentati dal paziente (a distanza), identificando così con precisione il punto di origine della cefalea muscolo-tensiva.

 

Spesso la cefalea muscolo-tensiva è un problema derivante da postura non equilibrata, che può essere corretta ponendo attenzione e modificando quelle abitudini posturali che ne sono state la causa (es. posizione davanti allo schermo del pc); a volte è invece necessario intervernire sui recettori posturali in disfunzione (sistema visuo-posturale, apparato stomatognatico con occlusione e articolazione temporo-mandibolare, piede), spesso invece è utile disinnescare i trigger points miofasciali con infiltrazioni mirate oppure correggere gli eventuali problemi di mobilità vertebrale, trattando manualmente le disfunzioni osteopatiche.

 

Altre patologie trattate dal Dott. Lanzarotti

DISFUNZIONI ARTICOLAZIONE TEMPORO-MANDIBOLARE
EMICRANIA
"FUOCO DI SANT'ANTONIO" (HERPES ZOSTER)
"COLPO DELLA STREGA" LOMBARE
"COLPO DI FRUSTA" CERVICALE
RADICOLOPATIE (NEVRALGIE CERVICO-BRACHIALI, SCIATALGIE)
PUBALGIA
PERIARTRITE D'ANCA
DISFUNZIONI DELLA CERNIERA OCCIPITO-ATLANTOIDEA
LOMBALGIE DI ORIGINE VISCERALE
REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO
NEVRALGIA DEL TRIGEMINO
COCCIGODINIA
DISTORSIONI DELL'ARTICOLAZIONE TIBIO-TARSICA
ALGIE TORACICHE DA BLOCCHI VERTEBRO-COSTALI

Lo sapevi che ...

il sonnellino

 • Attenzione ai sonnellini su poltrone, divani o amache. Il rilascio muscolare che si produce durante il sonno abbinato alle posizioni scorrette che la testa conseguentemente assume provoca infiammazioni delle articolari posteriori cervicali e contratture muscolari dolorose. Addormentarsi in poltrona è la prima causa di dolore muscolare al collo nell'anziano, così come l'addormentarsi sul divano è una frequente causa di mal di schiena nell'adulto.

 

Ambulatorio

Lo Studio Medico Dr. Samuele Lanzarotti

è a Faenza (RA) in Corso Mazzini 195/9. 

Si riceve per appuntamento telefonando

al Cell. 340.2968688

Per informazioni inviare una mail

a samuele.lanzarotti@gmail.com

Dove siamo

mappanew